La scultura di Francesco Jerace al Vittoriano

Francesco Jerace è stato un’importante scultore e pittore italiano di origini calabresi (era nato a Polistena nel 1853). Cresciuto in una famiglia di artisti, si formò a Napoli, in Accademia, e subito si distinse per il suo talento che lo rese noto in Italia e all’estero. Molti i suoi lavori importanti e le pubbliche committenze, tra cui uno splendido gruppo scultoreo che gli fu richiesto per adornare il Vittoriano, a Roma, grande complesso monumentale e celebrativo della figura di Vittorio Emanuele II di Savoia, dopo l’unificazione d’Italia, progettato dall’architetto Giuseppe Sacconi. L’opera di Jerace (situata su un piedistallo marmoreo, sul lato destro del monumento e datata al primo decennio del Novecento), raffigura allegoricamente L’azione e mostra tutto il verismo che distinse il corpus dello scultore calabrese, che riusciva a coniugare anche quel giusto riferimento alla classicità. La scultura mostra una donna a mó di guerriera, con elmetto, a personificare, appunto, l’Azione, al centro. Accanto a lei, due figure maschili, armate, avanzano sotto la sua guida. A terra, un leone alato nell’atto di ruggire, simbolo di forza e coraggio. Il gruppo esprime un evidente senso di movimento e realismo, conferito da una certa cura del particolare, dalle posture dei protagonisti e dal movimento dei drappeggi degli abiti e della bandiera in mano alla donna. Un artista, Jerace, da conoscere e ammirare essolutamente.

Copiright immagine: https://www.google.com/search?client=ms-android-huawei-rev1&ei=MtQ0X5HXLY-ZkgXT563gAw&q=jerace+l+azione+scultura+vittoriano&oq=jerace+l+azione+scultura+vittoriano&gs_lcp=ChNtb2JpbGUtZ3dzLXdpei1zZXJwEAMyBAgeEAo6BAgAEEc6BwghEAoQoAFQ7osBWJymAWC0pgFoAXABeACAAd4BiAGLEpIBBjAuMTEuMpgBAKABAcABAQ&sclient=mobile-gws-wiz-serp#imgdii=Nz5fNImq6dwJfM&imgrc=Nz5fNImq6dwJfM