Chi sono

Mi chiamo Raffaella Buccieri e sono un critico e storico dell’arte, curatore di mostre e docente universitario.

Sono nata a Cosenza in un freddo giorno d’inverno del 1980. Nella mia città ho frequentato lo storico liceo classico Bernardino Telesio. Ho poi conseguito la Laurea in Lettere Moderne presso l’Università della Calabria e, dopo aver brillantemente superato il concorso d’accesso, ho frequentato la Scuola di Specializzazione in Beni Storici e Artistici dell’Università di Macerata, discutendo una tesi in Museologia, critica artistica e del restauro.

Da alcuni anni sono professore incaricato presso la cattedra di “Iconografia e arte cristiana” e presso la cattedra di “Il Mediterraneo tra arte e teologia” del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Religiose dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Francesco di Sales” in Rende – Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale. Presso il medesimo ateneo ho inoltre insegnato “Arte e Inclusione” e “Archeologia cristiana”.

Ho all’attivo numerosissime pubblicazioni scientifiche su riviste universitarie e specializzate, cataloghi d’arte, riviste online, quotidiani e settimanali, libri e volumi di cui sono coautrice. Tengo abitualmente convegni, seminari e lectio magistralis in università, enti culturali e religiosi, istituzioni scolastiche. Ho curato, negli  anni, moltissime mostre di arte contemporanea.

Sono stata insignita di diversi premi e riconoscimenti a livello regionale e nazionale per la mia attività professionale e in ambito poetico:

 Vincitrice del Premio Internazionale Ranieri Filo della Torre, nel 2017, sezione saggio scientifico con lo scritto “La simbologia dell’ulivo nell’arte cristiana” con relativa pubblicazione.

Vincitrice del XIX Premio Calliope, nel 2017, per l’impegno professionale sul territorio calabrese in ambito storico-artistico e museale.

Vincitrice del Premio Gran Galà della cultura calabrese, Premio speciale donna, nel 2019, per la mia professione di studiosa e divulgatrice dell’arte.

Vincitrice del Premio San Francesco Saverio, nel 2019, quale eccellenza calabrese nell’ambito della mia professione di critico e storico dell’arte

Vincitrice di diversi premi poetici come finalista e con menzioni d’onore e pubblicazione di diverse opere nelle relative antologie.

Annovero diverse collaborazioni con importanti musei e spazi espositivi privati della provincia di Cosenza ed enti che si occupano di turismo e cultura fuori dalla regione Calabria.  

Tra le mie passioni, oltre alla musica (in passato ho studiato pianoforte e chitarra classica, strimpello l’ukulele da autodidatta e ho cantato in un coro polifonico) e alla già citata poesia, mi occupo attivamente di fotografia. La mia triade letteraria del cuore: Leopardi, Montale, Pavese.

Per qualsiasi informazione contattami