Alfons Mucha per Moët et Chandon

Alfons Mucha é stato uno degli artisti più rappresentativi dell’Art Nouveau  che ha ampiamente lavorato anche in campo pubblicitario, collaborando con diversi marchi e ambiti differenti come cinema e teatro, dando vita a lavori a tutt’oggi notissimi. Storica la sua collaborazione con la diva del cinematografo e teatrale Sarah Bernhardt, soprannominata “La divina”, che lo volle personalmente al suo fianco e che iniziò nel 1895 con la creazione di locandine e seguì con l’ ideazione di costumi, scenografie e altro. Tra le più note aziende con cui l’artista ceco lavorò c’è Moët et Chandon, produttrice del notissimo champagne. Nel 1899 Mucha creó, infatti, una serie di manifesti per l’azienda francese, al fine di pubblicizzare ben tre versioni della bevanda: Cremant, Dry e Grand Cremant. Mucha utilizzó una singola figura femminile declinata in tre diverse versioni. Essa appare vestita in abiti decorati e raffinati, indossando preziosi gioielli e decorazioni ad impreziosire la fluente acconciatura. Il tutto come voleva lo stile Art Nouveau. Lo spazio attorno alle figure è decorato con motivi fantasiosi e floreali che rendono ricca e ancor più preziosa l’immagine.  Ricercatissimo il rosone dietro al capo della donna che sembra incorniciarlo. I colori sono delicati come tipico dell’artista e scelti ad hoc per incarnare le tre differenti versioni dello champagne il cui nome è riportato in basso.

Copyright immagine: Moët et Chandon